ROADMAP 2050

L’Unione Europea con la Roadmap al 2050, presentata il 15 dicembre 2011 dal vicepresidente della Commissione UE Günther Oettinger,  ha voluto tracciare una tabella di marcia per favorire il passaggio ad un’economia competitiva a basse emissioni di carbonio entro il 2050. Questo documento rappresenta un punto di partenza e un traguardo in termini di politica energetica dell’Unione Europea, che si è posta l’obiettivo di ridurre dell'80% le emissioni di CO2 entro il 2050, ritornando ai livelli del 1990.  Le parole chiave per raggiungere tale obiettivo sono: efficienza energetica, decarbonizzazione, fonti rinnovabili.

Nel percorso verso il 2050 il Parlamento Europeo,  con la “Relazione sulla tabella di marcia per l’energia 2050, un futuro con l’energia” (relatrice Niki Tzavela),  ha posto le basi per una strategia energetica europea che vada oltre il 2020 (Azione Clima 20-20). La Commissione Europea è stata incoraggiata a proporre strategie per il periodo successivo al 2020 e a presentare un quadro politico al 2030 per la politica energetica dell’Unione Europea. Rispetto agli attuali obiettivi 2020 (abbattimento del 20% delle emissioni di gas ad effetto serra, riduzione del 20% dei consumi energetici e incremento della produzione del 20% del fabbisogno energetico da fonti rinnovabili) l’Europarlamento ha sollecitato gli Stati membri ad intensificare gli sforzi per il conseguimento dell’obiettivo del 20% di efficienza energetica e ad adottare una strategia di specializzazione energetica regionale in modo tale che le regioni possano sviluppare le fonti energetiche più efficienti per il raggiungimento degli obiettivi europei al 2050.

Per approfondimenti è possibile visitare i seguenti siti:


È inoltre possibile scaricare i seguenti documenti:


Per affrontare con consapevolezza il percorso verso il 2050, Regione Lombardia sta realizzando il progetto Factor20, con la partecipazione di Regione Basilicata e Regione Siciliana ed il supporto delle società Finlombarda S.p.A. e Sviluppo Basilicata S.p.A. Inoltre nell'ambito del progetto BioEnerGIS ha implementato BIOPOLE, un  sistema geografico di supporto alle decisioni.